Blog

On March 7, 2016, in Blog, by lucab


Skateare transizioni perfette in T-Shirt, nel pieno dell'inverno, quando fuori fa un freddo fottuto, è un privilegio che in Italia hanno in pochi, tra questa elitè di fortunati figurano quanti frequentano Bastard Bowl. Costruita sfruttando un surreale stratagemma ingegneristico, in cima alle scaffalature del magazzino Bastard, la bowl che porta il nome del celebre brand Italiano è da anni una seconda casa per molti skater Milanesi. Una luogo accogliente che da senso e porta gioia nei lunghi inverni lombardi segnati da pioggia, nebbia e gelo. Sulle curve della bowl milanese sono approdato un po tutti. Partendo da Hosoi ed arrivando a Tony Hawk la quantità di talenti che sono passati in Bastard è tale, che vi annoierebbe leggerne l'elenco. Mentre skater internazionali alimentavano session uniche e fugaci, una intera nuova generazione di local skaters ha messo a frutto le proprie tranny skills sulla Bowl di via Slataper. Jacopo Carozzi e Aref Koushesh sono di certo stati i primi, più forti e noti... Ma ormai non più i soli. Tra questi Young Rippers nell'ultimo anno sono due i nomi ad essersi imposti: Indro Martinenghi e Icaro Nardi l'uno di Milano e l'altro della provincia Torinese. Diversi nello stile ma uniti da un stessa insaziabile fame di skateboarding, non è affatto raro beccarli skateare insieme. Icaro ed Indro skateano entrambi per Blast! il primo Almost e l'altro Zero Skateboards. A dire il vero era da una vita che volevamo filmare un piccolo clip che li vedesse protagonisti insieme, ma il più delle volte eravamo insieme sul terrazzino a Skateare! Poi un bel giorno, complice un pòdi fortuna ed complice una action-cam, finalmente è successo. Grezzo, spontaneo, veloce, istintivo, imperfetto come lo skateboarding migliore.

Hope you enjoy... and big, Big, BIg, BIG thanks a tutti quanti @Bastard! Grazie per aver realizzato vostro sogno,  e grazie per continuare a condividerlo con noi!

Comments are closed.