Blog

On March 20, 2011, in Blog, by BlastDistribution
Tagged with:  
Era il 1989 quando nasceva il gruppo World Industries e con esso una nuova era per lo skateboarding. Protagonista di questo cambio epocale, al fianco di Steve Rocco, è stato Marc McKee: art director e illustratore fin dagli esordi di marchi quali Blind Skateboards, 101 Skateboards e World Industries. Coraggiose ed irriverenti al limite dell'oltraggio, le grafiche di McKee ridefinirono sistematicamente lostandard di cosa fosse accettabile stampare sotto uno skateboard. Il lavoro di McKee divenne presto l'icona di un epoca, forgiando al contempo l'immaginario della tavola a rotelle che oggi conosciamo. WARNING: The art of Marc McKee racconta vent’anni del lavoro di Marc, attraverso la raccolta dei suoi artwork più significativi insieme a diverso materiale inedito. Il libro verrà presentato in anteprima italiana con un’esposizione al store diMilano.


Warning: the art of Marc Mckee - Bastard Store - 13 Aprile 2010



PRESS RELEASE
Nel 1989 Steve Rocco, allontanato dalla propria posizione di pro Skater per il colosso californiano dello skateboard Vision, presi in prestito 6000 dollari ad usura, avviò l’azienda che avrebbe presto cambiato il volto dello skateboarding mondiale. Una rivoluzione fatta di nuovi brand, pro skater, manovre, street skating e soprattutto un diverso modo di comunicare. Al centro di tutto ciò era la grafica e la persona dietro le creazioni del gruppo “World Industries” il signor Marc McKee. Abile illustratore dotato di un gusto nuovo e provocatorio, in aperta rottura con l’usurato cliché delle “tavole coi teschi” tanto care agli anno ‘80, McKee cambiò presto la concezione stessa di Skateboard Graphic.

McKee Sample graphics

Di tavola in tavola, di soggetto in soggetto, il grafico californiano spinse gradualmente oltre il limite accettabile di decenza e politicamente corretto. Messaggi critici, affilati, di scherno mirati spesso ad irridere la concorrenza, prodotti e fonomeni di massa ma anche gli stessi skater il cui nome stava sul fondo della tavola. Le grafiche di McKee hanno attirato l'attenzione di vari big guys del mercato statunitense accumulando una vera e propria collezione di lettere di “Cease and Desist” (diffida) provenienti dagli studi legali di svariate corporation multinazionali.

McKee Cease and Desist

Illustrazioni a penna, pantone, dipinti ad olio, aerografie, collages fotografici le tecniche con le quali McKee lavora subiscono negli anni un evoluzione che va di pari passo con il passaggio dalla stampa serigrafica a quella fotografica per sublimazione. Una storia, quella dell'art director americano, che vanta oltre 1000 grafiche stampate in oltre 20 anni di carriera. Grafiche come quelle delle tavole: Mike Vallely Barnyard, Steve Rocco Winnie the Pooh, Natas Kaupas Satan Board, Marc Gonzales Skull and Banana, Randy Colvin Colvinetics, Guy Mariano Accidental Gun Death e le serie Fucked Up Blind Kids o Wet Willy & Flame Boy. Artwork creati per marchi quali: Blind, 101, World Industries e più recentemente Deca, ATeam,Almost Skateboards . Milioni di skateboard che hanno invaso la scena mondiale diffondendo di volta in volta stili ed attitudini nuove che hanno influenzato ed ispirato in modo irreversibile la stessa cultura dello skateboarding

Mike Vallely Burn Yard

Marc McKee oggi continua il proprio lavoro di art director principalmente per il gruppo Dwindle, erede della World industries di Rocco, dove realizza personalmente grafiche per Almost Skateboards e coordina i vari AD dei marchi del gruppo.

IL LIBRO

WARNING: The Art of Marc McKee - presentato in anteprima in Italia con questa mostra - è il libro che raccoglie il meglio della produzione artistica dell'artista, affiancando alle immagini delle tavole, elaborati grafici originali, documenti, schizzi, racconti e circostanze storiche che rappresentano un vero e proprio culto per chi si interessa di skateboarding, arte, grafica e comunicazione.
Il libro curato dall'art director di Enjoi Skateboards, Winston Tsen, è il primo della serie “Seen Unknown”.

LA MOSTRA
La mostra raccoglie stampe, tavole originali, sketch e T-shirt e avrà luogo presso il Bastard Store di via Scipio Slataper 19 a Milano.
Inaugurazione mercoledì 13 aprile alle ore 18:00. La mostra durerà fino a domenica 17 Aprile e per l’occasione il Bastard Store aprirà tutti i suoi spazi ai visitatori nei seguenti orari: mattino dalle 10:30 alle 13:00pomeriggio dalle 15:30 alle 20:00


Comments are closed.